Dalla-Morandi divisi dalle primarie Pd

Le primarie del Pd per il candidato sindaco a Bologna? A colpi di ugola. Il via per la raccolta firme sarà dopodomani, ma i concorrenti si stanno già scaldando a fare la corte ai vip. Dalla parte di Maurizio Cevenini, superfavorito, si è schierato Gianni Morandi. «È maturo per fare il sindaco - spiega il cantante -. Se il centrosinistra vuole vincere, deve affidarsi a lui». Invece Lucio Dalla fa il tifo per Benedetto Zacchiroli, ex collaboratore di Sergio Cofferati, che a suo dire assomiglia al sindaco di Firenze, Matteo Renzi. «Non è uno dei soliti sapienti e saggi che ormai non sono più né sapienti né saggi», chiosa Dalla. Il duo canoro che sbancò le vendite nel 1988 con Vita e con un megatour per l’Italia, si divide per questioni elettorali. Nessuna star invece è scesa in campo per sostenere l’altra candidata, la cattolica Amelia Frascaroli. Ma non è detta l’ultima nota.