Morando e le «marchette» al Sud

E l’alessandrino Enrico Morando (nella foto) perse l’aplomb piemontese. Colpa di un emendamento al decreto per rilanciare il settore agroalimentare proposto dal Pdl. Morando, in un crescendo wagneriano, s’è infuriato: «Non so cosa sia l’Eipli (Ente per lo sviluppo dell’irrigazione in Puglia, Irpinia e Lucania cui verrebbero destinate risorse, ndr), magari è un ente utilissimo ma bisogna evitare marchette. Perché di questo si tratta: di una marchetta», ha gridato Morando. L’azzurro Paolo Scarpa Bonazza Buora è andato su tutte le furie: «Marchettaro sarà lei! È un’offesa che non tollero», gli ha risposto a brutto muso sbattendo i fogli sullo scranno. Rissa vera e propria.