Moratti: "Balotelli resta all'Inter, per noi è indispensabile"

Il presidente dell'Inter incontrerà l'attaccante e dice: non andrà via. Poi su Cassano chiude a ipotesi di trasferimento. E aggiunge: "L'Inter resta com'è"

Milano - Massimo Moratti incontrerà Mario Balotelli per parlare della sua situazione, ma assicura che l’Inter non ha intenzione di lasciare andare il giovane attaccante, nè di investire sui altri nomi come quello del fantasista sampdoriano Antonio Cassano.
«Balotelli mi ha accennato di volermi vedere, ma credo sarà per confermare il fatto che comunque per noi è un giocatore indispensabile», ha spiegato il presidente dell'Inter a Sky all’uscita degli uffici della Saras, dove in mattinata ha incontrato il direttore tecnico nerazzurro Marco Branca. Ed entrambi hanno chiarito che l’Inter non è disposta a lasciare andare via Balotelli. «Credo proprio di no», ha tagliato corto il numero uno di Palazzo Durini. Nemmeno in prestito? «Ne parlerò io con lui».

"Cassano? Complicato" Ancor più eloquente Moratti è stato sull’ipotesi di portare in nerazzurro Cassano. «Sono tutte cose molto complicate. Noi e Mourinho siamo abbastanza soddisfatti della rosa che abbiamo. Ho letto anche di Milito - ha continuato - e di altri giocatori ma credo che in questo momento siano nomi utili per riempire i giornali. A noi non interessano». Infine un pensiero su Adriano. Alla luce degli allenamenti intensi degli ultimi giorni, Moratti non vuole sentire parlare di riavvicinamento. Perché Adriano «è dell’Inter: è volonteroso, vuole fare bene, è nostro e farà bene da noi. Non abbiamo intenzione in questo momento di fare cambiamenti. Confermo che vogliamo rimanere esattamente come siamo».