Moratti: «A Cipro salvata la faccia ma c’è qualcosa che va sistemato»

«Il pareggio salva un po’ la faccia. Qualche cosa da mettere a posto ci sarà pure, credo che sia un fatto psicologico e un po’ anche dovuto agli errori che commettiamo. Quando si sbaglia, è normale subire dei gol». Così Massimo Moratti analizza il rocambolesco 3-3 che l’Inter ha ottenuto sul campo dell’Anorthosis Famagosta. «La squadra era partita molto bene. Sembrava una gara semplicissima - ha detto Moratti -. Credo che dopo sia arrivata la paura, tipica della partita facile che invece sta andando male: non è che un impegno del genere si sottovaluta volontariamente. Il fatto è che, magari, ti senti più forte. Dopo, quando vai in svantaggio è più difficile rimontare, perchè viene a mancare lo spirito e subentra la paura. Sono cose che possono capitare. Meno male che il pareggio salva un po’ la faccia».