Moratti «Crisi, farò di tutto per aiutarvi» Il sindaco: «Mi auguro che Milano soffra il meno possibile». Via ai buoni spesa e agli assegni per le famiglie in difficoltà Soddisfazione per l’ok del Cipe sull’Expo: «Tutte le opere confermate. Le cri

La Moratti è molto soddisfatta dalle ultime decisioni assunte dal Cipe. «Un grande risultato» dice il sindaco, commentando il recepimento dell’informativa sulle infrastrutture per la mobilità dell’Expo 2015. Ringrazia Berlusconi (che ha sentito ieri al telefono), Fini, Matteoli, Castelli e annuncia: «Avremo le nuove metropolitane. Tutte le 17 opere connesse all’Expo, previste nel dossier di candidatura, sono state inserite nell’elenco di quelle che il Cipe finanzierà». Il via alla Bre.Be.Mi è previsto per aprile, a giugno Pedemontana, a settembre le tanto attese M4 dal Policlinico a Linate e M5 da Garibaldi a san Siro. A novembre la M4 da Lorenteggio a Policlinico.
E nel periodo di crisi, ieri ha assicurato: «Farò tutto il possibile per aiutare le fasce deboli». Tant’è, in giunta è riuscita a far passare un fondo anti-crisi più sostanzioso del previsto, quasi due milioni di euro che il Comune distribuirà al più presto sotto forma di buoni spesa e aiuti ad anziani e famiglie in difficoltà, che aggiunti ad altri 350mila destinati solo ad over 70, fanno salire a 2 milioni il «pacchetto». Ha ribadito ancora ai partiti l’importanza del via libera al bilancio entro dicembre, «un segnale di fiducia». In aula, seduta non-stop fino a lunedì, a cui parteciperà in parte anche il sindaco. Ieri sera tentativi di accordo fra maggioranza e opposizione per superare l’ostruzionismo del centrosinistra.