«La Moratti decida entro l’anno»

«Rispetto il silenzio di Letizia Moratti, ma non potrà protrarsi oltre un limite accettabile» dice Gabriele Albertini. Un limite che però è piuttosto elastico, dal momento che si tratta della fine dell’anno: «Poi vanno presentati il programma e la squadra di governo e, per quanto possa essere difficile e ansiogeno, va presentata la persona che si espone al giudizio degli elettori». E anche Ignazio La Russa lascia al ministro il tempo di riflettere: «Credo che Letizia Moratti faccia benissimo a non ufficializzare la sua candidatura a sindaco fino alla fine della Finanziaria» dice l’esponente di An. «Sta facendo il ministro nel momento di una Finanziaria impegnativa e non è possibile fare due cose alla volta. Per ora lasciamole fare quella». Sul tema Moratti interviene anche Tiziana Maiolo, più volte indicata come possibile chance della Cdl per Palazzo Marino: «La candidata per ora è Letizia Moratti. La cosa mi fa piacere, perché è una donna e soprattutto è brava. Se poi dovesse rinunciare, credo che scegliere un'altra donna come candidato sindaco a Milano sia una cosa positiva» dice l'assessore ai Servizi sociali.