La Moratti diventa graffitara in vetrina alla «Rinascente»

Gianandrea Zagato

Ad impugnare quella bomboletta è Letizia Moratti. Sì, proprio lei, il sindaco di Milano: i milanesi osservano perplessi quella vetrina della Rinascente, dove lady Moratti sorride armata di spray. Sullo sfondo un graffito, uno di quelli che Amsa pulisce senza spese dai palazzi del centro e di cui si lamentano gli amministratori di condominio. Lo stesso graffito che il sindaco prometteva di portare da Romano Prodi per reclamare «una legge che preveda sanzioni più severe per chi imbratta», mentre proponeva di offrire ai giovani writers spazi per esprimersi. (...)