Moratti elogia il suo nuovo tecnico Ranieri "Con lui l'Inter è tornata alla normalità"

Il presidente soddisfatto per la vittoria a Bologna: "Ho visto la squadra schierata con più logica. Gasperini?
Avrebbe potuto trovare la giusta formazione andando avanti, ma era un rischio troppo grosso da
prendere". Domani impegno in Champions contro il Cska Mosca

Milano - Massimo Moratti ha ritrovato il sorriso, e con lui tutti gli interisti. "Mi è sembrato tutto normalizzato": con queste parole il numero uno dell’Inter ha commentato i primi tre punti ottenuti in campionato dai nerazzurri in casa del Bologna. L’arrivo del nuovo tecnico Claudio Ranieri è coinciso con la prima vittoria in campionato: "Senza dubbio è andata molto bene - dice il presidente all’ingresso nei suoi uffici a Milano -. Ho visto la squadra schierata con più logica, più normalità. Gasperini? Avrebbe potuto trovare la giusta formazione andando avanti nel tempo, ma era un rischio troppo grosso da prendere". Moratti aggiunge poi un commento sugli attaccanti nerazzurri, ed in particolare Milito e Pazzini: "La coppia ha funzionato, ma lo sapevamo già. Loro sono forti, non devono essere messi alla prova ogni partita. Ho visto molto bene Milito in termini di forma".

A Mosca senza Sneijder La nuova Inter di Ranieri sbarca a Mosca senza un pezzo da novanta come Sneijder ma con una valigia piena di sogni tutti realizzabili: la vittoria con il Bologna ha ridato fiducia e galvanizzato l’ambiente. L’esonero di Gasperini e il ritorno ad assetti tattici consolidati sembra far bene ai nerazzurri. Martedì troveranno di fronte la forte compagine russa, il Cska di Mosca, seconda partita della fase a gironi di Champions League. I russi sabato hanno vinto per 3-1 e incalzano lo Zenit di Spalletti nella classifica di campionato. L’assenza di Sneijder è stata confermata ma sembra non incidere più di tanto sul morale. Obi è stato portato nella capitale russa ma le sue condizioni si valuteranno con calma, nelle prossime ore. Ancora fuori Stankovic, non recupera Maicon. Forlan - come tutti sanno - non può giocare in Champions League fino a gennaio per cui le soluzioni a disposizione di Ranieri saranno varie. Coutinho potrebbe giocare trequartista dietro Milito e Pazzini. Poi sarà probabile ballottaggio Obi-Alvarez. La difesa dovrebbe essere al gran completo con le ottime condizioni di Andrea Ranocchia.