La Moratti: "Expo? È Roma che ci blocca"

Slitta il rimpasto: aspiranti assessori sotto esame snche se nella rosa dei candidati (Francesco Triscari, Giacomo Beretta,
Alan Rizzi, Paolo Massari) c’è chi, come il capogruppo Giulio Gallera,
ha nel curriculum 5 anni nella squadra Albertini

Della serie, gli esami non finiscono mai. Se i consiglieri comunali di Forza Italia che aspirano a entrare in giunta in virtù del rimpasto, speravano nella promozione facile, se la scordino. Anche se nella rosa dei candidati (Francesco Triscari, Giacomo Beretta, Alan Rizzi, Paolo Massari) c’è chi, come il capogruppo Giulio Gallera, ha nel curriculum 5 anni nella squadra Albertini, per il sindaco il posto si conquista sul campo. Nello specifico, il test di valutazione saranno le prossime delibere che piomberanno in aula e su cui la compattezza della maggioranza è di rigore: dal riequilibrio di bilancio alla seduta sui derivati dopodomani, presente la Moratti. Ma l’esame potrebbe durare fino al bilancio di previsione per il 2009 compreso, vorrebbe dire rimpasto congelato fino a Natale. Chi avrà dato prova di «fedeltà», avrà il posto. Da rimpiazzare l’assessore al Commercio Tiziana Maiolo, ma a quel punto il decreto Expo dovrebbe essere firmato e il sindaco potrebbe cedere qualcuna delle sue deleghe, forse il Bilancio, e si aprirebbero le porte della giunta ad altri elementi. Venerdì scorso i vertici locali di Fi hanno concordato di valorizzare per il rimpasto i consiglieri. Il sindaco non ha detto no, ma ieri ha fatto saltare una riunione coi coordinatori azzurri, prendendo tempo: nei passaggi delle prossime delibere in aula terrà d’occhio i consiglieri e valuterà il più «idoneo» a passare in giunta.
Sulla governance dell’Expo la Moratti si è scagliata contro il governo: «Le istituzioni lombarde dal 7 agosto l’accordo lo avevano trovato. È Roma che ci blocca».