Moratti: "Fli? Ci sono alleanze naturali"

Il sindaco parla, dopo le polemiche, delle alleanze in vista
dell'appuntamento elettorale di primavera che la vedrà in corsa per il secondo mandato. E smentisce veti da parte del Pdl: "C'è stata una sovrapposizione di riunioni. Non è necessario alcun chiarimento". E aggiunge: "Albertini? Credo sia seriamente impegnato in Europa"

"Ci sono alleanze assolutamente naturali". Il sindaco letizia Moratti parla, dopo le polemiche, dell’alleanza con Fli in vista dell’appuntamento elettorale della prossima primavera che la vedrà in corsa per il secondo mandato. L’affermazione del sindaco è la conferma di una linea politica a lei cara: quella di allargare il più possibile la compagine del centrodestra in vista delle prossime comunali. Una linea che ieri però ha ricevuto uno stop dai maggiorenti del Pdl, contrari all’allargamento del tavolo di maggioranza anche ai transfughi futuristi, tanto da porre un veto all’invito rivolto dal sindaco all’assessore finiano Landi di Chiavenna alla prima riunione di coalizione. "Non è stato così - il sindaco smentisce in questo modo una ricostruzione già ieri avvalorata da numerose fonti accreditate - si è trattato semplicemente di una sovrapposizione di riunioni. Non è necessario alcun chiarimento".

E, a proposito dell'ipotesi che l'ex sindaco Albertini possa essere un suo sfidante alle ammnistrative dice: "Penso che Albertini sia seriamente impegnato in Europa. Ha ricevuto un mandato dagli elettori - ha aggiunto a margine dell’inaugurazione del nuovo dehor al bar Zucca in Galleria - e quindi credo che intenda rispettare questo mandato importante: è presidente della commissione Esteri d’Europa".

A queste valutazioni di carattere politico, il sindaco ne ha quindi aggiunta una di tipo più personale. "Ognuno poi decide secondo la propria libertà - ha concluso Letizia Moratti - secondo i propri desideri, per il proprio futuro".