La Moratti: garanzie su Metroweb

Sì alla vendita di Metroweb ma con garanzie ben precise per i milanesi. Il sindaco, Letizia Moratti, ha chiesto al presidente dell’Aem, Giuliano Zuccoli, di rinviare la cessione della società che ha cablato la città: «Si tratta di garantire e valorizzare al meglio un patrimonio di Milano». E intanto il presidente della Provincia, Filippo Penati, si è offerto di comprare le quote di Metroweb: «I milanesi hanno versato parte delle imposte per poterla realizzare e hanno sopportato i disagi dei cantieri».
Prima della vendita, ha spiegato la Moratti, dovrà comunque svolgersi l’audizione di Zuccoli in Commissione bilancio (prevista per lunedì prossimo), poi sarà necessario un passaggio in giunta. Solo alla fine di questo percorso sarà possibile ad Aem cedere Metroweb. «Il contratto - spiega il sindaco - sarà oggetto di un esame della giunta, che dovrà verificare se corrisponde a precisi requisiti». Il sindaco ha chiesto ad Aem garanzie su punti quali il mantenimento dell’integrità della rete e il livello della manutenzione. Inoltre Moratti chiede che «venga destinato una spazio adeguato per sviluppare contenuti di utilità pubblica come la promozione della città, la salute, il telesoccorso, il lavoro, la sicurezza, l'educazione».
L’asta per la cessione di Metroweb era partita nel dicembre scorso. Aem, nei giorni scorsi, ha individuato in Sterling Square il vincitore della gara. Aem ha patteggiato con Sterling Square l’impegno a rivenderle almeno il 30% delle quote. E tra le ipotesi allo studio della Provincia perché Metroweb resti in mano pubblica, c’è quella di acquistare la parte di quote che manca per arrivare al controllo della società.