Moratti: "Il gesto di Mou? Forse voleva dire: vogliono fermarci"

 Il gesto delle manette mimate da Josè
Mourinho? "Lo ha fatto lui, lui lo sa e lui lo deve spiegare"

Milano - Il gesto delle manette mimate da Josè Mourinho? «Lo ha fatto lui, lui lo sa e lui lo deve spiegare. Forse intendeva che vogliono fermarci». Così il patron dell’Inter, Massimo Moratti, ha commentato il discusso gesto del tecnico della squadra nel corso della partita Inter-Sampdoria di sabato, terminata in pareggio e con due interisti espulsi. «In questi giorni Cannavò mi avrebbe bacchettato, perchè non avrebbe capito le esibizioni di qualcuno all’interno della mia squadra», ha proseguito Moratti, parlando a margine del Cannavò Day, l’iniziativa organizzata da Rcs in occasione del primo anniversario della morte dello storico direttore della Gazzetta dello Sport. Tornando sulla partita, il presidente dell’Inter ha ha aggiunto che pareggiare in nove è un fatto «che conforta, ma anche stanca». In vista dell’atteso appuntamento di mercoledì contro il Chelsea in Champions League, Moratti ha detto: «Giocando a Milano non dobbiamo avere complessi di inferiorità, servirà attenzione, concentrazione e un pò di fortuna».