Moratti: "Ibrahimovic è da pallone d'oro"

Milano - «Ibra è da Pallone d'Oro. Sta giocando molto bene, e questo si può dire perchè lui è un professionista vero, che non si monterà la testa. Sta facendo cose straordinarie». Così Massimo Moratti ha tessuto le lodi del suo attaccante, anche ieri protagonista con un gol, un assist per la rete di Maicon e una splendida prestazione complessiva. Ieri è stata anche la 150esima panchina nerazzurra di Roberto Mancini: «Un bel traguardo, sicuramente - ha commentato sorridendo Moratti -, riferendosi a me che ho cambiato un pò di allenatori, senza dubbio. Ma spero che ne faccia 1.500». Ma quanto alla firma contratto di Mancini, per quanto tempo Moratti ha intenzione di aspettare la decisione del tecnico? «Non sono io che aspetto la sua decisione, o lui la mia - ha spiegato Moratti -. C'è proprio un accordo tra noi due che ci mette in condizioni di stare tranquilli». Qualcuno ha provato con un un'ultima domanda: le interessa il fatto che il Real ha offerto Cassano al Milan per Oliveira?. «È terribile...» ha risposto Moratti scoppiando a ridere, e se n'è andato.