Moratti al listino entro tre mesi

Saras

I Moratti vanno in Borsa con la loro Saras. Il gruppo energetico e petrolifero della famiglia neroazzurra, dopo aver deliberato in sede di assemblea ogni passo per la quotazione, ieri ha formalmente inoltrato alla Consob la sua richiesta per effettuare l’offerta per il collocamento, e a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle quotazioni. Scopo, arrivare in Piazza Affari nel più breve tempo possibile. Se tutti i passaggi saranno rispettati, la società spera che entro due o tre mesi e quindi al più tardi per marzo o fine aprile, le azioni ordinarie Saras potranno essere scambiate in Borsa. Un passaggio importante per la società, che ha deliberato un aumento di capitale (no comment dei soci sull’entità) al servizio dell’operazione consistente in un’offerta globale rivolta al pubblico indistinto in Italia e in un contestuale collocamento riservato a investitori professionali italiani ed esteri.