La Moratti premia le donne che hanno reso grande Milano

Milano - Sono la stilista Krizia, la scrittrice Fernanda Pivano, l'attrice di teatro Anna Proclemer, l'ingegnere aerospaziale Amalia Ercoli Finzi, l'oncologa Rosella Silvestrini, l'architetto Cini Boeri, la religiosa Teresa Gospar e la ballerina Anna Maria Prina le donne premiate dal Comune di Milano con Milanodonna. L'onorificenza, voluta dal sindaco Letizia Moratti, è dedicata «alle Grandi Donne che hanno contribuito alla crescita culturale e sociale della Città» e rappresentano «una presa di coscienza della condizione femminile nel mondo moderno».

Premi speciali alla carriera anche per il magistrato Livia Pomodoro, l'imprenditrice Diana Bracco e la volontaria ospedaliera Maria Tettamanti. Queste donne che hanno contribuito, nel corso di decenni, alla vitalità, alla conoscenza e alla crescita sociale di Milano hanno poi premiato giovani donne che offrono alla città il proprio impegno e il proprio talento: la pianista 14enne Alice Baccalini, la stilista Gigliola Castellini Curiel, la designer Giorgi Paolini, l'avvocato Federica Brunelli, l'architetto Gentucca Bini, l'editore Martina Mondadori e la ricercatrice Cristina Battaglia. Un premio speciale è stato infine assegnato al capitano dell'esercito Angela Calvini. Il sindaco, che ha definito questi premi «un dono d'amore della città», ha detto che «la storia di Milano è ricca di esempi e di modelli femminili che le hanno impresso un'impronta positiva, di modernità e, nello stesso tempo, di profonda umanità». Con questo premio, ha aggiunto, «rendiamo omaggio anche a loro, a chi ci ha preceduto nell'aprire a tutte le donne milanesi le porte dell'indipendenza, dell`autonomia, dell'emancipazione».

La cerimonia si è tenuta nella Sala dell Cariatidi di Palazzo Reale. «Una volta Fernanda Pivano mi ha detto una parola, amore, una parola che accomuna tutte noi donne. Questo premio vuole essere un dono d'amore da parte di Milano che voi avete amato», ha detto la Moratti prima di consegnare una 'M' color oro formata dalla silhouette di due gambe. Durante la serata sono state premiate anche tutte le consigliere comunali e otto giovani donne. Alice Baccalini che si è esibita eseguendo un pezzo di Chopin.