La Moratti promette un'estate di movida sicura

Il sindaco: «Sono soddisfatta del programma». Quasi certo il divieto di vendere bottiglie di vetro dopo le ventuno in Corso Como e all'Arco della Pace

Letizia Moratti vuole per Milano un'estate allegra. «Sono molto soddisfatta del lavoro compiuto dalla squadra assessorile che compone il Comitato per la movida. Quella che si apre sarà una estate ancora più ricca di offerte per chi vuole divertirsi e di attenzione per i diritti di tutti» dice il sindaco dopo la riunione del Comitato per la Movida guidato dagli assessori allo Sport e Giovani Alan Rizzi e alle Attività produttive Giovanni Terzi e composto dal vicesindaco, Riccardo De Corato, dall'Assessore all'Arredo, Decoro Urbano e Verde, Maurizio Cadeo, dall'Assessore alle Aree Cittadine e Consigli di zona, Andrea Mascaretti, dall'Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Identità, Massimiliano Orsatti, dall'Assessore allo Sviluppo del Territorio, Carlo Masseroli e dall'Assessore alla Mobilità, Trasporti, Ambiente Edoardo Croci.
«L'incontro di oggi - ha spiegato il Sindaco - aveva lo scopo di creare una sintesi del percorso di ascolto intrapreso negli ultimi mesi, che nelle scorse settimane ha impegnato gli Assessori competenti in tavoli operativi convocati per ascoltare le proposte degli addetti ai lavori e per costruire risposte specifiche per ciascuna delle aree della movida». Il 15 maggio era stato convocato il Tavolo Navigli, mentre mercoledì 20 maggio gli Assessori, i presidenti di Zona e i commercianti avevano discusso le aree di S. Lorenzo-Ticinese, Corso Como e Arco della Pace.
«Il lavoro degli assessori con i consigli di zona e con gli esercenti - ha sottolineato ancora Letizia Moratti - ha consentito di trovare delle risposte concrete per ciascuna delle aree interessate, grazie ad una precisa assunzione di responsabilità di ciascuno degli attori coinvolti». Proprio seguendo le indicazioni dei residenti il Comune «sta studiando, in condivisione con il Prefetto Gian Valerio Lombardi, la possibilità di replicare fin da questa estate nell'area di Corso Como e dell'Arco della Pace l'ordinanza già attiva sull'area di S.Lorenzo-Ticinese-Navigli, che vieta la vendita di contenitori in vetro da asporto dopo le ore 21».