La Moratti scioglie i nodi: oggi la giunta

È fatta: oggi alle 12 Letizia Moratti presenterà la sua giunta. Ieri sera a Palazzo Marino la riunione con i partiti per le ultime limature; la prima riunione con i nuovi assessori è già fissata per questa mattina alle 9. E venerdì si terrà il consiglio comunale che dovrà votare il presidente. Silvio Berlusconi guiderà l’intera prima seduta, come prevede il suo ruolo di consigliere anziano. Ieri Forza Italia ha ufficialmente indicato all’unanimità il candidato alla presidenza del parlamentino e, come previsto, si tratta dell’ex capogruppo Manfredi Palmeri: sul nome la Cdl è decisa a cercare il dialogo interistituzionale con l’opposizione. Intanto, è probabile che gli assessori eletti in consiglio parteciperanno alla votazione e soltanto dopo si dimetteranno per assumere formalmente l’incarico in giunta, per evitare le complicazioni dovute ai subentri dei nuovi consiglieri che sostituiranno gli assessori.
Ieri, intanto, il gotha della politica e della finanza all’annuale assemblea di Assolombarda. Comune, Provincia e Regione unite nel chiedere il rispetto del piano delle infrastrutture e lo sblocco di Bre-Be-Mi, Pedemontana, Tem e quarta corsia dell’A4. Una legge speciale per Milano chiede il sindaco Letizia Moratti, mentre il presidente Filippo Penati vorrebbe Milano città metropolitana e l’abolizione della Provincia.