La Moratti scrive ai milanesi: "Scendiamo insieme in strada per una città più sicura"

Il sindaco di Milano: &quot;Scendiamo nuovamente nelle strade di Milano e chiediamo al governo di impegnarsi subito per ritrovare una città nella quale vivere liberi dalla paura&quot;<br />

Milano - «Scendiamo nuovamente nelle strade di Milano e chiediamo al governo di impegnarsi subito per ritrovare una città nella quale vivere liberi dalla paura». È una lettera aperta ai cittadini quella del sindaco di Milano, Letizia Moratti, che spiega così di rispondere alle «migliaia» di segnalazioni che giungono ogni giorno e che confermano «la sensazione» che a Milano «stia avanzando, a macchia d'olio, una ondata di illegalità ».

«Io - aggiunge il sindaco - sono vicina a tutti coloro che subiscono queste violenze e questi abusi. Tutta Milano deve far sentire la propria voce. Non dobbiamo abbassare la guardia. Dobbiamo essere uniti nel chiedere al governo di Roma più sicurezza per la nostra città. Un anno fa, il 16 marzo 2006, la città intera ha camminato, unita, in Corso Buenos Aires, per ricordare che diritti e doveri, legalità e sicurezza devono valere per tutti e devono essere fatti rispettare sempre e dovunque fino in fondo». Quindi l'appello: «In strada, insieme, per la sicurezza. Più sicurezza per una città più solidale che possa offrire a tutti una migliore qualità della vita».