La Moratti: "Smog, senza deroghe all'Ecopass ora va meglio"

L'abbattimento delle polveri sottili nell'aria per il sindaco è da ascrivere all’inasprimento del ticket antismog, da
lunedì esteso per ordinanza anche ai diesel euro 4 senza filtri antiparticolato 

Le concentrazioni medie di polveri sottili nell’aria di Milano hanno avuto in una settimana un vistoso abbattimento e il merito di questo risultato, per il sindaco Letizia Moratti, è da ascrivere all’inasprimento del ticket antismog, da lunedì esteso per ordinanza anche ai diesel euro 4 senza filtri antiparticolato. «Questa settimana - ha affermato Letizia Moratti - le polveri sottili sono scese a una media di poco superiore ai 60 microgrammi, contro alla media di 90 registrata la scorsa settimana, a dimostrazione che i provvedimenti strutturali, in questo caso l’eliminazione delle deroghe per i diesel euro 4, hanno dato risultati positivi».

Come recita l’ordinanza su Ecopass, firmata venerdì scorso dal vicesindaco Riccardo De Corato, le auto diesel euro 4 senza filtro antiparticolato (sfa) e i mezzi commerciali diesel euro 5 sfa continueranno a pagare ilticket d’ingresso al centro fino al terzo giorno consecutivo con concentrazioni di Pm10 inferiori alla soglia di allarme (50 microgrammi per metrocubo). Basandosi sull’ultimo rilevamento ufficiale di Arpa che ieri ha registrato concentrazioni fuori dai limiti, questa categoria di veicoli continuerà a pagare Ecopass almeno fino a lunedì prossimo.