La Moratti vuol «tagliare», i partiti frenano

Cdl al lavoro per preparare il piano di risparmio che arriverà in
giunta venerdì. La Lega: "Le zone non si toccano sono il contatto con i
cittadini". No all’esclusione dei consiglieri dalle commissioni e stipendi dei
manager legati agli obiettivi. Gallera (Fi): "Costi già sobri"

Va bene eliminare 297 auto blu, tutti d’accordo se la Moratti vuol tagliarsi il 35% dello stipendio da sindaco «ma potrebbe destinarlo ad un fondo ad hoc, ad esempio contro le violenze alle donne». Via libera alla lettera con cui chiederà alle società controllate di risparmiare tutte insieme 18 milioni e ai presidenti di non accumulare cariche. Il piano per contenere i costi della macchina comunale consegnato dal sindaco ai capigruppo della Cdl che devono rielaborarlo e presentare la loro «versione» alla giunta entro venerdì, piace meno quando inizia a parlare di ridurre 80 consiglieri di zona («meglio intervenire sugli stipendi dei dirigenti», considera il capogruppo della Lega Salvini), i membri dei cda nelle controllate («non anticipiamo la legge», frena il capogruppo di Fi Gallera). Già scartata dai capigruppo l’ipotesi di escludere i consiglieri da commissioni speciali, come quella per l’assegnazione degli alloggi comunali o sui taxi. Il capogruppo di An carlo Fidanza propone di collegare gli stipendi «d’oro» dei manager al «al raggiungimento di obiettivi specifici». Sulle zone invece «la riduzione dei consiglieri va collegata a maggiori poteri».