Morelli vince il record di chiacchiere

È finita con i due partiti del presidente, i Ds e Gente della Liguria per Claudio Burlando, costretti a chiedere il sostegno del centrodestra. E con il consiglio regionale ostaggio per l’intera giornata di Cristina Morelli, che ha parlato a oltranza, sfidando i colleghi e le tenebre.
La sera prima, la capogruppo dei Verdi aveva ricevuto la telefonata di un segretario di Burlando. Le chiedeva di mantenere un «atteggiamento sobrio e misurato», non fosse altro che per rispetto, perché ieri si sarebbe commemorato l’ex presidente dell’assemblea Armando Magliotto. Lei è andata su tutte le furie: «Che vuol dire sobrio? Che devo rinunciare all’ostruzionismo? Allora rinviate la discussione sulla legge della caccia». Infuriata, s’è andata pure a cercare il record italiano del filibustering, decisa a superarlo. Eccolo: era 1971, in Parlamento Giorgio Almirante parlò ininterrottamente per nove ore e un quarto. Suonerà pure male, per una tanto di sinistra scavalcare uno tanto di destra come l’ex segretario dell’Msi, ma lei ha avvertito i colleghi: «La mia relazione di minoranza durerà almeno un minuto di più». Qualcuno le ha fatto notare che non di Almirante fu il record, bensì di (...)
SEGUE A PAGINA 38