Moretti (Fs) «Ridurremo il divario tra il Sud e il resto d’Europa»

Sulla scarsa pulizia dei treni «abbiamo delle responsabilità anche noi. Stiamo cacciando via le antiche imprese di pulizia che sono state troppo protette e troppo a lungo»: è il «mea culpa» dell’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti. «Stiamo lavorando - ha detto Moretti al congresso dell’Mpa - affinché tutte le risorse oggi utilizzate nel settore dei trasporti ferroviari possano essere riconsiderate. L’impegno che prendiamo è quello di ridurre il gap che lega le grandi città del Sud al resto dell’Europa. Bisogna ricordare però che Ferrovie dello Stato è una società che vive degli investimenti delle politiche economiche governative, quindi è necessario l’impegno di tutti per poter realizzare l’impegno di portare la rete europea ferroviaria alle grandi città del Sud». A testimonianza di questa intenzione Moretti indica l’invio nel sud e non nel nord del nuovo Etr600. «Abbiamo messo il treno più moderno nel Mezzogiorno. Questo è insufficiente? Sì, ma è la prima volta che accade».