Moretti: Milano-Roma, il treno batte l'aereo

L'amministratore delegato di Fs spiega al Meeting di Rimini che ormai "la quota dei passeggeri su rotaia è arrivata al 55 per cento". E da settembre per l'alta velocità collegamento diretto fino a Malpensa

"Siamo al 55 per cento" assicura l'amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, per sottolineare che il treno ad alta velocità ha ormai superato l'aereo nella competizione per contendersi i passeggeri sulla tratta Roma-Milano. "Quando siamo partiti eravamo al 35 per cento» ha spiegato ieri intervenendo al Meeting di Rimini» ricordando l'impegno nel progetto per l'alta velocità.
Ma un'altra importante tappa della concorrenza all'aereo sarà l'arrivo del Frecciarossa direttamente all'aeroporto di Malpensa eliminando così la necessità per i passeggeri del trasbordo con lo scomodissimo spostamento fino alla stazione delle Ferrovie Nord di Cadorna. Collegamento diretto, invece, dopo i test di giugno andati a buon fine, già a partire da settembre. Moretti, intervenendo al Meeting di Rimini, ha ricordato ancora una volta i vantaggi anche dal punto di vista ambientale che secondo Ferrovie dovrebbero portare ad incentivare l'uso del treno rispetto all'aereo: «A parità di tempo impiegato per il viaggio e con una qualità equivalente, cose ormai assodate, il treno costa un quarto, e consuma un quarto di energia».
Poi la buona notizia per i viaggiatori. «Non prevediamo alcun aumento deiprezzi dei biglietti dei treni», assicura Moretti riocrdando che in Italia ci sono «i prezzi più bassi d'Europa e il migliore rapporto qualità-prezzo».