Moretti si blocca davanti a Preziosi

Giovanni Porcella

Il brivido arriva alla fine della partitella, proprio sotto agli occhi del presidente Enrico Preziosi. Moretti, si scontra fortuitamente con un compagno e rimane a terra. Vavassori fischia la della sfida in famiglia per provare schemi e capire l’intensità agonistica di Baldini e compagni. Il medico Casaleggio si accorge di quanto accaduto, soccorre subito il difensore che ha subito un colpo al ginocchio. Il responsabile dello staff sanitario rossoblù parla di trauma contusivo e solo oggi pomeriggio prenderà una decisione sull’impiego del terzino che per il match di domenica con la Salernitana resta in dubbio.
L’assenza di Moretti sarebbe un problema anche perchè Vavassori sembra aver tolto davvero i veli al Genoa. Nell’allenamento presenta infatti un 4-4-2 con Gazzoli in porta, una difesa composta da Ambrogioni, Baldini, Stellini e Moretti, a centrocampo Coppola, De Vezze, Ma mede e Rossi, in attacco Lopez ed Iliev. Grabbi stavolta non è tra gli undici titolari, difficile capire se si tratta di pretattica o di scelta definitiva da parte del mister rossoblù che prima dell’allenamento odierno tornerà a parlare alla stampa in una parentesi nel silenzio con gli organi d’informazione deciso dalla società.
Intanto Preziosi ha incontrato la squadra sia prima della partitella che dopo, andando negli spogliatoi e caricando il gruppo a dovere. Quella con la Salernitana è davvero una partita che conta nell’economia della stagione, anche perché arriva dopo uno stop forzato di venti giorni dopo la sosta del torneo e il rinvio della gara con il Pavia che entro 24 ore la Lega deciderà quando verrà recuperata. Mentre il presidente dello Spezia reclama più rispetto e un campionato trasparente, il Genoa vuole tenere il distacco sugli aquilotti e i tifosi lo hanno capito tanto che a Marassi contro la formazione amaranto, Vavassori potrà contare sulla spinta dei ventimila.