Moretti da Ultimo tango al Circeo

CAOS CALMO
Conveniva chiamarlo La stanza della moglie, tanto il film somiglia a La stanza del figlio, sia nel doloroso spunto iniziale, sia nelle successive paturnie di Nanni Moretti. Rimasto vedovo, un alto dirigente tv abbandona il lavoro per rifugiarsi su una panchina davanti allo scuola della sua bambina. Tolti gli sbadigli, resta la scena di sesso con la riconoscente Isabella Ferrari. Da cui un altro titolo possibile: Ultimo tango al Circeo.