Morfeo in vena di assist colpo del Parma ad Empoli

Massimo Bianchi

da Empoli

Sono gli ex ad affondare l’Empoli ed a guidare il rilancio del Parma che, sorpassando i toscani, ora in piena zona B, potrà guardare con maggiore fiducia al futuro. Anche se, come hanno urlato i suoi sostenitori, questo Parma, tra i due litiganti, Sanz e Valenza, rischia di morire. Partita spigolosa, troppi gli interessi in campo per aspettarsi anche del bel calcio: e poi il terreno era pesantissimo. L’Empoli ha costruito e sprecato di più. Un palo centrato da Tavano sullo 0-0, una girata dello stesso attaccante con grande intervento di Guardalben prima che lo stesso Tavano perdesse un pallone innocuo e a centrocampo sul quale gli emiliani impostavano il loro vantaggio: da Grella a Morfeo per il colpo vincente di Marchionni (44’). L’Empoli accelerava dopo l’intervallo deciso a recuperare. Ci riusciva con il rigore di Tavano (fallo di Contini su Buscè) prima di far esaltare Guardalben su conclusione di Pozzi prima e Vannucchi poi.
Il pari sembrava stretto ma per i toscani arrivava anche la botta di Bresciano: gran tiro da fuori ancora a sfruttare un’ingenuità difensiva.