Morgan Stanley alza l’obiettivo Le azioni volano

da Milano

Autostrade sotto i riflettori dopo giorni di alti e bassi legati all’incertezza sugli aumenti tariffari. Il titolo ha guadagnato l’1,83% a 22,8 euro sostenuto dal target di prezzo indicato a 32 euro da Morgan Stanley, che ha assegnato una raccomandazione «overweight», nonostante il taglio dei pedaggi da parte del governo italiano. Gli analisti puntano, infatti, sulla possibilità che entro fine mese arrivi una decisione da parte del commissario Ue alla Concorrenza, Neelie Kroes, sulle irregolarità del governo italiano nell’operazione Autostrade-Abertis, e che lo scenario sulla fusione possa quindi chiarirsi in senso positivo. Proprio ieri, infatti, l’Antitrust ha ricevuto - con un ritardo di due giorni - la risposta del governo italiano alla condanna preliminare annunciata a fine gennaio. Ed è sempre aperta la procedura d’infrazione avviata dal commissario al Mercato interno. Charlie McCreevy relativa alla nuova disciplina sugli aggiornamenti tariffari del settore autostradale nonché al rafforzamento dei poteri regolamentari dell’Anas.