Morgan Stanley migliora il giudizio

Alitalia

Morgan Stanley ha rivisto al rialzo il proprio giudizio su Alitalia a «overweight» dal precedente «equal-weight», fissando il target price a 1,6 euro per azione (ieri a 1,09, meno 0,18%). Anche se Alitalia non gode di buona fama per i suoi tentativi di ristrutturazione e di capitalizzazione, gli analisti della banca d'affari pensano che «questa volta sia differente»: «Riteniamo - si legge in un report diffuso ieri - che gli ostacoli principali alla ristrutturazione l'azienda se li sia lasciati ormai alle spalle». Il report conferma nella sostanza, ma contrasta nelle valutazioni, l’analoga indagine redatta da Mediobanca nei giorni scorsi, nella quale a un giudizio positivo sul piano industriale di Giancarlo Cimoli seguiva l’indicazione di vendere il titolo, considerato sopravvalutato. Le valutazioni di Mediobanca sono di 0,6-0,7 euro, con una prospettiva di 0,9-1,1 euro a completamento del piano. Sul fronte sindacale tutto tace in attesa della convocazione da parte del governo.