Morgan Stanley sceglie le risparmio

Il gigante delle tlc sale in Borsa: target price a 2,7 euro

da Milano

Telecom Italia in rialzo a Piazza Affari e in controtendenza rispetto all’indice europeo del settore (meno 0,2%). I titoli sono saliti dello 0,6% attestandosi a 2,42 euro. A risvegliare l’attenzione sulle azioni della società guidata da Marco Tronchetti Provera è stato un giudizio positivo di Merrill Lynch che ha rivisto la raccomandazione da «neutral» a «buy» con target price a 2,7 euro. Anche gli analisti di Morgan Stanley stimano lo stesso prezzo.
Gli esperti della banca d’affari, però raccomandano cautela, consigliando di acquistare le risparmio (più 1,1% a 2,18) che, da ora al pagamento del dividendo in aprile, dovrebbero registrare una buona performance e ridurre lo sconto rispetto alle azioni ordinarie. Morgan Stanley, comunque, raccomanda agli investitori che desiderano acquistare titoli telefonici di rivolgersi soprattutto alle azioni di Telefonica, Vodafone o Bouygues. La banca d’affari ha anche spiegato quali potrebbero essere i prossimi cambiamenti nella struttura dell’azionariato del gruppo, legati alle mosse annunciate su Olimpia.
Secondo Morgan Stanley, è probabile che Holinvest venga sciolta, liberando quindi la quota Telecom. Gli altri soci di Olimpia hanno un diritto di prelazione sulla partecipazione che dura due anni. Oltre a banche e Hopa, i soci di Olimpia sono Pirelli con il 57% e la famiglia Benetton con il 16,8%. L’assemblea della società si terrà il 20 aprile. Per quanto riguarda l'uscita di Hopa, la soluzione più probabile è quella cash, cioè il pagamento della differenza pro-quota tra valore delle azioni Telecom e debito, più un premio che gli accordi quantificano in 208 milioni.