Morgan «Vivo Sanremo come il festival di Modugno»

«Ringrazio il festival di Sanremo per quello che è, nei suoi limiti e nella sua grandezza, nella sua spiccata e malinconica italianità. Lo vivo come il festival di Modugno. Magari mi pentirò, ma sono molto contento perché porterò un canzone che mi piace molto, ci saranno dei colpi di scena nell’arrangiamento»: così Morgan smette i panni di giudice di X Factor, per condividere il palco con i suoi pupilli Marco Mengoni e Noemi, in gara tra i Big. «Ho una mezza idea di dirigermi da solo, con un gioco di specchi. A livello di regia sarebbe bellissimo, ma penso che non sarà possibile»