Mori il supercommissario

Il generale Mario Mori supercommissario per la sicurezza a Roma. L’annuncio è stato dato ieri dal sindaco Gianni Alemanno: «Il generale Mori, una delle migliori professionalità in tema di sicurezza del nostro Paese, verrà a guidare l’ufficio extradipartimentale per la sicurezza del Comune di Roma, che lavorerà per le questioni che attengono alla sicurezza del cittadino, ai rifugiati politici e al decoro urbano». Un incarico prestigioso, per l’ex direttore del Sisde. Che gli permetterà di distrarsi dai guai giudiziari che ancora lo perseguitano da Palermo, dove è in corso un processo che lo vede imputato per la mancata cattura di Bernardo Provenzano nel 1995.