In via Morimondo lo show degli artigiani

Si chiamerà Opera e sarà, dall'inverno 2014/15, la linea superfashion di Piquadro: una perfetta sintesi fra arte e tecnologia, design e tendenze. Femminile nel dna, strizzerà l'occhio anche al pubblico maschile con una serie di proposte unisex. «Siamo sempre stati attenti al mondo del travel&business e siamo riusciti a conquistarci anche una fetta significativa di consumatrici, pari al 30% delle vendite. Con questa linea vogliamo ripondere con maggiore attenzione i desideri delle donne» ha spiegato Marco Palmieri, presidente e amministratore delegato, annunciando la partnership con un giovane talento. Giancarlo Petriglia dopo essersi formato all'accademia Naba di Milano e aver lavorato nell'ufficio stile di Trussardi, si è fatto conoscere per aver vinto l'ottava edizione del concorso Who is on Next? e per aver lanciato una sua magnifica linea di borse. «Mi piace molto il lavoro di Giancarlo, un pellettiere artigiano che conosce l'engineering» ha aggiunto Palmieri svelando che nel prodotto non mancheranno l'orgoglio e la cultura del made in Italy. Tra borse, trolley, valigie e case hi-tech quale sarà il prodotto simbolo? «La borsa professionale da donna, un oggetto emozionale e funzionale in parti uguali» annuncia il designer parlando di mix di materiali come vitelli martellati e divertenti stampe animalier. Speciali saranno gli interni estraibili e utilizzabili come pochette e astucci. Piquadro quotata alla Borsa italiana dal 2007, registra un fatturato al 31 marzo 2003 - chiusura di esercizio - di 56,3 milioni di euro e un incremento dell'8,5 per cento nel primo trimestre. «Lo dobbiamo soprattutto agli investimenti nel retail» dice Palmieri parlando di 100 negozi monomarca nelle principali città del mondo compresa Pechino. Tra le più recenti inaugurazioni, Rue Saint Honoré a Parigi, Firenze, Venezia, Forte dei Marmi e da oggi a Torino.