Morricone dirige «Wstawac!» Toccante ricordo della Shoah

da Milano

Già dal titolo si capisce che questo Wstawac! - Il comando dell’alba (Wstawac significa «alzarsi» in polacco e i kapò lo urlavano nei campi di concentramento) è un complesso, delicato, commovente omaggio all’Olocausto che Emanuela Carcano ha realizzato su testi di Primo Levi, Par Lagerkvist, Pier Paolo Pasolini e Silvano Tombini Robichon (che è anche il regista). L’opera multimediale debutta stasera al Teatro Polivalente Limone Fonderie Teatrali di Moncalieri. Ma non sono questi i soli dati salienti di uno spettacolo che è messo in scena con la recitazione e l’aiuto dei detenuti di San Vittore, di Bollate e delle Vallette (che hanno anche aiutato a preparare i costumi di scena). Le musiche sono originali e inediti di uno dei grandi della composizione contemporanea: Ennio Morricone, che si è ispirato al libro guida dello spettacolo, Se questo è un uomo di Primo Levi. Sarà proprio il maestro a dirigere le musiche stasera in anteprima mondiale, a corredo della lettura dei testi di Levi a opera di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (solo stasera) e di Marco Carena (da domani al 23). Anche i materiali audiovisivi, relativi a momenti della deportazione, della Shoah e della Liberazione hanno come colonna sonora musiche di Morricone.