Morta in convento con la gola tagliata

Una suora etiope di 39 anni, a Roma per un seminario, è stata trovata morta, con la giugulare recisa da un coltello, nella cucina del convento delle Francescane missionarie di Cristo di via Terni, a Roma. Ma secondo gli investigatori non si tratta di un delitto: la religiosa, Marian Ierbz Muleunesh, di origine etiope, secondo la polizia, si sarebbe tolta la vita. La suora aveva accusato negli ultimi tempi disturbi mentali e per questo era stata distolta dai lavori del seminario ed era tenuta sotto controllo. Ieri, però, è riuscita a sottrarsi alla sorveglianza delle sue consorelle e a entrare nella cucina del convento, dove poi, secondo una prima ricostruzione, si è impossessata di un coltello e si è colpita alla gola. È morta in pochi istanti senza che nessuno potesse fare alcunché.