Morta Flora Viola fu la prima donna presidente in serie A

Roma «Complice» e compagna silenziosa di un indimenticabile presidente giallorosso, ma lei stessa alla guida del club, prima donna ad aver ricoperto quest’incarico in una squadra di serie A. Ieri è scomparsa a 86 anni Flora Viola, moglie di Dino, presidente della Roma del secondo scudetto (1983). Dopo la morte del marito, avvenuta nel gennaio del 1991, Donna Flora (come era conosciuta nella capitale) gli succedette sul gradino più alto della società, anche se solo per tre mesi e fu lei a gestire il passaggio della Roma a Giuseppe Ciarrapico.
«Giocando la coppa Uefa - aveva raccontato in un’intervista recente - la cosa che sorprendeva di più i club stranieri che affrontavamo, era che ci fosse una donna alla guida della Roma. Forse perché io ero la prima, anche se questa situazione si era creata per una serie di contingenze». E Flora Viola alzò anche la coppa Italia vinta dalla squadra a Genova, visto che Ciarrapico era presidente da appena 15 giorni. Quando ha lasciato la società, ha comunque sempre mantenuto un legame indissolubile con il sodalizio di Trigoria, elogiando anche Rosella Sensi dopo la sua nomina a numero uno romanista. Quasi un ideale passaggio di consegne. Cordoglio per la morte di Flora Viola è stato espresso dall’As Roma, dalle istituzioni e dal Roma Club Montecitorio.