La morte del ministro anti narcos Indagano anche Usa e Francia

Francia e Stati Uniti parteciperanno all’inchiesta sull’incidente aereo in cui venerdì ha perso la vita il ministro dell’Interno messicano, Francisco Blake Mora. «Per l’indagine - ha detto il ministro delle Comunicazioni e dei Trasporti, Dionisio Perez-Jacome - è stato chiesto il sostegno del National Transportation Safety Board, agenzia specializzata in incidenti aerei degli Stati Uniti, così come quello del servizio francese incaricato delle indagini sugli incidenti dell’aviazione civile ».L’elicottero su cui viaggiavano il ministro Franciso Blake Mora e altre sette persone, tutte morte, era un Super Puma fabbricato nel 1983 in Francia da Eurocopter. Blake Mora e tre suoi collaboratori si erano imbarcati sul velivolo nella base militare Campo Marte. «Secondo le informazioni disponibili, c’erano banchi di nebbia a bassa altitudine e ridotta visibilità», ha aggiunto Perez-Jacome. La torre di controllo ha registrato l’elicottero per l’ultima volta sui suoi radar alle 8.55 (17.55 italiane). I resti del velivolo sono stati localizzati solo due ore dopo, a circa 2.600 metri di altitudine, nel comune di Chalco, vicino alla capitale. Il presidente Felipe Calderon ha dichiarato che le circostanze dell’incidente fanno pensare a un incidente, ma che saranno esaminate «tutte le possibilità».