Morte neonato, perizia sui medici

Il giudice per l'udienza preliminare Marco Alma ha disposto una perizia sulla morte di un neonato di otto giorni per una grave infezione e sul comportamento dei tre medici che lo hanno avuto in cura nell'ottobre 2004, per i quali è stato chiesto il rinvio a giudizio per concorso in omicidio colposo. Secondo i consulenti del pm Maria Stella Cogliandolo, se i sanitari che hanno avuto in cura il bimbo, prima a Bollate e poi a Rho, avessero diagnosticato per tempo lo strozzamento intestinale di cui soffriva, un’operazione chirurgica avrebbe garantito al neonato buone probabilità di sopravvivenza. Diverso il parere dei consulenti delle difese. Il 5 giugno sarà discusso il procedimento con rito abbreviato chiesto da uno degli imputati e si terrà l'udienza preliminare per gli altri due medici che hanno scelto il processo ordinario.