Morti in ospedale: riesumata la salma di un paziente

È stata riesumata ieri la salma del paziente di 72 anni morto il 28 febbraio scorso all’ospedale Le Scotte di Siena e il cui caso potrebbe presentare analogie con quanto accaduto a Castellaneta. L’autopsia è stata già effettuata: è molto probabile che gli esami medico legali non consentano di accertare se davvero, come è stato ipotizzato, l’anziano sia deceduto per uno scambio dei tubi di ossigeno, protossido di azoto e aria compressa, in sala operatoria. Dovrebbero però servire a escludere altre cause della morte. Intanto sono stati rinviati a venerdì, ma solo per un problema di presenza ieri a Siena di due consulenti di parte, gli accertamenti tecnici irripetibili sugli impianti della sala angiografica dell’ospedale senese, dove il paziente fu sottoposto all’intervento.