Morto Aniasi il sindaco degli «Anni di piombo»

È morto ieri Aldo Aniasi. Il «sindaco partigiano» che aveva governato la città dal 1969 al 1976. Stroncato da una crisi cardiaca nel suo letto d’ospedale, all’Istituto nazionale dei Tumori, dov’era ricoverato dal 17 agosto, in seguito a un cancro ai polmoni. La camera ardente sarà allestita nelle prossime ore a Palazzo Marino.
Primo cittadino in un periodo difficile, iniziato con la strage di piazza Fontana, proseguito con gli anni di piombo e la strategia della tensione. Dopo l’esperienza come sindaco di Milano Aniasi, il «comandante Iso», è stato deputato in cinque legislature con il Psi, due volte ministro e vicepresidente della Camera.
«Un grande sindaco di Milano» così lo ricorda Gabriele Albertini. Cordoglio anche da parte del governatore Roberto Formigoni: «Con la sua scomparsa i milanesi perdono una grande figura». «Un sindaco che è stato capace di guidare la città con grande equilibrio senza mai trascurare niente e nessuno» questo il ricordo di Carlo Tognoli, suo successore a Palazzo Marino.