Morto il bimbo sopravvissuto all'aborto

Il decesso è avvenuto nella notte a causa di complicazioni cardiocircolatorie. La malformazione allo stomaco diagnosticata dalle ecografie risulta inesistente. Al momento la procura della Repubblica di Firenze non ha ancora aperto un'inchiesta

Firenze - È morto il piccolo che era sopravvissuto all'aborto terapeutico della madre effettuato venerdì scorso all'ospedale fiorentino di Careggi. Il decesso sarebbe avvenuto nel corso della notte ma la notizia è stata diffusa solo ora. Il piccolo, ricoverato nel reparto di terapia intensiva neonatale dell'ospedale pediatrico Meyer di Firenze, sarebbe deceduto per complicazioni cardiocircolatorie.

Le condizioni del piccolo, nato alla ventiduesima settimana di gestazione dopo un aborto terapeutico per una sospetta malformazione allo stomaco risultata però inesistente, ieri erano state definite "gravissime" dal direttore del dipartimento interaziendale materno-infantile Paolo Morello. Il bambino aveva un peso di 500 grammi e un'altezza di una ventina di centimetri. "Non ha la malformazione che era stata ipotizzata con le ecografie - aveva spiegato Morello - ma soffre di tutte quelle patologie di un neonato estremamente immaturo". Condoglianze sono state espresse dall'Azienda ospedaliera del Meyer ai genitori del piccolo.

I carabinieri hanno acquisito i dati anagrafici del bambino. I militari si sono presentati al Meyer oggi intorno alle 12.45 e, a quanto risulta, hanno parlato con il primario del reparto di terapia intensiva neonatale dove il bambino era ricoverato da venerdì scorso. Sempre secondo quanto si apprende, la procura della Repubblica di Firenze non avrebbe ancora aperto nessun fascicolo sul caso.