Morto Casiraghi autorevole critico dell’«Unità»

È morto l’altra notte a Gorizia Ugo Casiraghi, noto storico del cinema, giornalista, scrittore e critico del quotidiano l'Unità.
Numerosi saggi sul Neorealismo portano la sua firma. Fu celebre, ad esempio, la sua stroncatura del film premio Oscar di Federico Fellini La strada, quando uscì nel 1954.
Casiraghi fu uno dei più autorevoli e austeri critici cinematografici del dopoguerra. Benché militasse nell’Unità molto ideologizzata degli anni ’50 e ’60. è stato uno dei più attenti osservatori e studiosi del cinema americano e in particolare della commedia di Billy Wilder. Ugo Casiraghi era nato a Milano il 25 febbraio 1921. I funerali si terranno martedì a Gradisca d'Isonzo (Gorizia).