Morto Delporte, papà dei Puffi

Bruxelles – E' morto ieri sera il disegnatore e sceneggiatore Yvan Delporte, maestro del fumetto e co-creatore con Peyo delle avventure dei Puffi. Nato il 24 giugno 1928, Delporte è stato redattore capo del famoso settimanale belga a fumetti Spirou dal 1955 al 1968 ed è stato per decenni una delle colonne del fumetto franco-belga. Come sceneggiatore, Yvan Delporte ha legato la sua fama ad un altro artista di grande successo, Peyo, alias Peter Culliford, il creatore dei "Schtroumpfs" ovvero "I Puffi". Gli "strani ometti blu" furono inventati quasi per caso alla fine degli anni Cinquanta proprio sulle pagine di Spirou, di cui Delporte era allora il temuto e riverito caporedattore.

La nascita dei Puffi All'epoca Peyo era l'autore di una striscia a fumetti su Spirou, "Johan et Pirlouit" (in Italia pubblicato col titolo "John e Solfami" sul Corriere dei Piccoli), ambientata nell'Europa medioevale: Johan è il coraggioso scudiero al servizio del re, mentre Pirlouit è il suo fedele amico ingaggiato a corte come buffone. Nella striscia del 23 ottobre 1958, mentre sono alla ricerca di un flauto magico, i due protagonisti evocano gli "Schtroumpf": è la prima apparizione dei Puffi. L'idea viene poi sviluppata da Peyo e da Delporte che lavoreranno insieme per oltre 30 anni alle avventure dei Puffi. Dopo la morte di Peyo nel 1992, Delporte continuò a scrivere da solo le sceneggiature. Dalle pagine dei fumetti i Puffi sono diventati in seguito una famosa serie animata della Hanna e Barbera Productions.