Morto Ertegun, scoprì Ray Charles e Led Zeppelin

Si chiamava Ahmet Ertegun, era figlio dell’ambasciatore turco negli Usa e, insieme con il fratello Neshui e al produttore Herb Abramson, nel 1947, grazie a un prestito di diecimila dollari del suo dentista fondò la Atlantic Records, marchio prestigioso della musica popolare americana. Ertegun è morto ieri a 83 anni: gli sono state fatali le conseguenze, lo scorso ottobre, di una caduta a un concerto dei Rolling Stones. Non si era mai ritirato dalle scene, continuando a seguire blues, jazz, soul, rock che aveva contribuito a lanciare. Dopo la guerra raccoglieva dischi per hobby, in seguito divenne uno dei boss dell’industria discografica e portò in sala d’incisione Ray Charles (infatti è una figura importante nel film pluripremiato Ray), John Coltrane, Dizzy Gillespie, Otis Redding, Aretha Franklin, Sonny & Cher, i Led Zeppelin e convinse Neil Young a formare un supergruppo con Crosby Stills & Nash.