Morto tra le fiamme: è stato un suicidio

Non è stato un incidente ma un suicidio, quello che domenica ha portato alla morte Roberto Lizzuti, l’uomo di 44 anni di Anzio deceduto in seguito alla gravi ustioni riportate dopo essersi dato fuoco. Secondo la ricostruzione della polizia,Lizzuti è entrato nel terreno di via Saturno, che non è di sua proprietà, poco dopo che il proprietario era andato via. Sul posto la polizia ha ritrovato una tanica di liquido infiammabile con cui Lizzuti, che era in cura al centro di igiene mentale di Anzio, si era cosparso.