Morto Hors Tappert, l'ispettare Derrick

E' scomparso, all'età di ottantacinque anni, Hors Tappertn l'interprete dell'Ispettore Derrick. La prima puntata del telefilm andò in onda nel 1973, riscuotendo successo in tutta Europa

Berlino - Horst Tappert, scomparso sabato scorso a Monaco di Baviera, era nato a Elberfeld (Wuppertal) il 26 maggio 1923. Celebre per aver interpretato il ruolo di Stephan Derrick nell’omonimo telefilm L’ispettore Derrick (semplicemente Derrick nell’originale tedesco), è stato anche attore di cinema e soprattutto teatro.

La gavetta Figlio di un portalettere e di una casalinga fu cresciuto dalla severa madre Ewaldine così rigidamente che nel suo libro autobiografico "Teatro, che passione!" Tappert ricordò di lei il senso di disciplina e di obbedienza. Studiò da contabile e si allenò anche come pugile. Reduce dal fronte, dopo essere stato prigioniero dei russi, cercò un nuovo lavoro. Per caso viene a sapere che, dalle sue parti, avevano messo in piedi una piccola compagnia teatrale, in cerca di un ragioniere. Tappert si presentò per quel posto e invece gli venne offerta una parte come attore teatrale: accettò per necessità dando inizio ad una carriera di successi nel mondo dello spettacolo. Da quel giorno, infatti, non smise più di recitare.

Debutta in teatro nel '45
Il suo debutto teatrale risale al 1945 nel ruolo del Dr. Striebel nella pièce di Helwig ’Die Flitterwochen’. Lo stesso anno e per il biennio successivo seguì un corso di recitazione. Tra le sue interpretazioni più famose Aspettando Godot di Samuel Beckett, ma anche testi di Shakespeare, Balzac, Molière. Prese parte anche al primo musical tedesco, con l’avvento del varietà post-bellico, dal titolo Lady in the Dark. il 1956 quando un regista lo nota a teatro e lo scrittura per una piccola parte in tv.

Nel 1973 "nasce" Stephan Derrick
L’anno della svolta è il 1973 quando viene chiamato a interpretare il personaggio dell’ispettore Derrick. Stephan Derrick è diventato negli anni una figura di culto in tutto il mondo. Grazie ai suoi modi gentili, pacati e al suo lato fortemente umano ha incarnato un nuovo genere di ispettore di polizia, divenuto un’icona per tutti i suoi appassionati, principalmente il pubblico familiare della tv generalista. L’ispettore, che Tappert definì il Don Chisciotte della tv, è il personaggio tedesco più conosciuto ed apprezzato nel mondo. La serie, infatti, viene tuttora seguita in centoventi Paesi. Grazie a Derrick, Horst Tappert è stato il primo attore tedesco ad aver avuto fan club all’estero.

Fan in tutta Europa E siccome questi club si trovano anche in Italia, Olanda e Francia si può dire Tappert, insieme al suo ruolo in televisione, sia diventato un ambasciatore non ufficiale della Repubblica Federale di Germania. Tappert, che ha interpretato Derrick per quasi un quarto di secolo (1974-1998: oltre 280 episodi), ha proseguito fino al limite di età che si era imposto. L’attore si è ritirato definitivamente dalle scene nel 2003 subito dopo la presentazione del suo ultimo film-tv Herz ohne Krone (Un cuore senza corona). L’allora Presidente della Repubblica Federale Tedesca, Roman Herzog, gli conferì nel 1997 la Croce al Merito. Dopo aver divorziato per due volte, dal 1957 viveva poco fuori Monaco, a Gr„felfing, con la terza moglie, Ursula Pistor. Era padre di tre figli: Karin, Ralph e Gary. Possedeva anche una casa in Norvegia, sull’isola di Hamaroy. Costruita su un terreno donatogli dal sindaco, è situata oltre il circolo polare artico: l’attore vi si recava per due mesi l’anno, godendo la solitudine ed il silenzio dei ghiacci.