Morto l’ultimo figlio di Mao Tse- tung

Pechino. L’ultimo figlio conosciuto del fondatore della Repubblica popolare cinese, Mao Tse-tung, è morto, all’età di 84 anni. Nato nella provincia di Hunan (centro), Mao Anqing era il secondo figlio che il «Grande timoniere» aveva avuto dalla prima moglie, Yang Kaihui, la quale - ricorda l’agenzia Nuova Cina - fu arrestata nel capoluogo dell’Hunan, Changsha, e messa a morte nel 1930. Secondo alcuni storici, Yang fu uccisa dai nazionalisti del Kuomintang, allora al potere. Inviato, assieme al fratello maggiore Mao Anying, a Parigi e a Mosca per sfuggire al conflitto con il Giappone e alla guerra civile tra comunisti e nazionalisti, Mao Anqing ritornò a Pechino nel 1947. In quell’anno ricevette un incarico in un istituto di ricerche militari. Non prese mai parte alla vita politica cinese e visse molti anni a Dalian (nordest), dove sposò Shao Hua, da cui ebbe nel 1970 un figlio, Mao Xinyu. Suo fratello Mao Anying fu ucciso durante la guerra di Corea (1950-53). Mao Tse-tung, morto nel 1976, ha avuto anche, da altre due donne, due figlie, Li Na e Li Min.