Morto l'industriale Gavio, il "re" delle autostrade

E' morto a settantasette anni l'imprenditore Marcellino Gavio, il suo consorzio è al terzo posto nel campo degli operatori autostradali italiani. Era azionista di riferimento anche dell'Impregilo

Alessandria - Marcellino Gavio, uno dei maggiori imprenditori italiani in campo autostradale, è morto all’età di 77 anni. La notizia è stata confermata negli ambienti industriali alessandrini. Gavio nacque ad Alessandria nel 1932 e cominciò la sua attività di imprenditore negli anni sessanta a Tortona.

Iniziò negli anni sessanta Negli anni ottanta fu titolare di numerose imprese di costruzioni (Itinera, Italvie, Codelfa, Marcora), di cui rilevò poi una buona parte grazie al processo di privatizzazione delle autostrade italiane, arrivando a controllare un consorzio di undici concessionarie, che mettono Gavio al terzo posto (il primo è Autostrade per l'Italia) nel campo degli operatori autostradali in Italia.

Autostrade e costruzioni Dal febbraio 2007 il gruppo Gavio è azionista di Impregilo, società di costruzioni e ingegneria italiana. Il gruppo Gavio, attraverso Argofin, detiene il 33% di Igli (gli altri soci sono autostrade dei Benetton e Immobiliare lombarda del gruppo Ligresti), azionista di riferimento con il 29,8% di Impregilo. La famiglia Gavio è presente inoltre nel patto di Mediobanca, con una quota di capitale in capo a Marcellino Gavio pari allo 0,08%.

Mercoledì le esequie I funerali di Marcellino Gavio si svolgeranno mercoledi alle ore 10,30 nella cittadina dell’alessandrino.