Morto Mitch Mitchell batterista di Hendrix

Si è spento a 62 anni, a Portland in Oregon, Mitch Mitchell, storico batterista che accompagnava Jimi Hendrix. Il decesso sembra essere avvenuto per cause naturali

Portland - Mitch Mitchell, il batterista conosciuto per avere accompagnato negli anni 60 l’icona del rock Jimi Hendrix, è morto ieri all’età di 62 anni. Mitchell è stato trovato morto in una stanza d’hotel a Portland, in Oregon. Un portavoce dell’ufficio di medicina legale della contea di Multnomah ha detto che il decesso sembra essere avvenuto per cause naturali, anche se non è stata ancora diffuso un documento formale.

Attore da bambino Il batterista si trovava a Portland per l’ultima tappa di un tour americano con Experience Hendrix, una serie di concerti che celebravano l’eredità della rock star. Mitchell, nato in Gran Bretagna, aveva fatto i primi passi nel mondo dello spettacolo da bambino come attore, ma ha abbandonato la recitazione per il suo vero amore, la musica jazz e rock. Come batterista si unì a Hendrix nel 1966 e suonò con lui nel leggendario concerto di Woodstock tre anni dopo. Ha suonato la batteria in canzoni celebri come "Fire," "Manic depression" e "Third done from the sun".