Morto in ospedale a 7 giorni dall’arresto

Il presunto pestaggio di Stefano Cucchi sarebbe avvenuto la mattina del 16 ottobre scorso nel corridoio delle celle di sicurezza del palazzo B del tribunale di Roma, prima di comparire davanti al giudice incaricato di pronunciarsi sulla convalida del suo fermo per droga avvenuto la sera prima. Un detenuto africano, sostiene di aver udito e visto agenti della polizia penitenziaria colpire il geometra dal quale, poi, avrebbe anche raccolto le confidenze nel tragitto verso il carcere di Regina Coeli. Trasferito qualche giorno dopo all’ospedale Pertini, Cucchi è morto il 22 ottobre. Ora sono indagati tre medici e tre guardie penitenziarie.