Morto Serrault, spalla di Tognazzi nel "Vizietto"

L'attore francese, 79 anni, è morto dopo una lunga malattia

La morte, preannunciata da una lunga malattia, non lo spaventava. E così l’aveva esorcizzata Michel Serrault, il popolare attore francese scomparso ieri sera a 79 anni a Honfleur, in Normandia: «Non ho più paura della morte da quando ho saputo che non sarei il primo a passare da quelle parti». Era l’ironia il tratto di un protagonista indimenticabile del cinema transalpino, molto conosciuto in Italia. Nato a Brunoy nel 1928, dal debutto artistico avvenuto nel 1954 aveva lavorato in oltre 120 film, l’ultimo lo scorso anno. Attore prediletto da Jean-Pierre Mocky, per il pubblico italiano resterà sempre lo strepitoso interprete de Il Vizietto (La Cage aux Folles), la fortunata commedia brillante del 1978 che abbe altri due seguiti sul grande schermo. Con Ugo Tognazzi, sotto la direzione di Eduard Molinaro, diede vita agli esilaranti personaggi di Renato e Zazà, attempata coppia omosessuale ben antecedente all’epoca dei Dico.
La sua vita privata era stata segnata, nel 1977, dal tragico incidente stradale che gli aveva strappato la primogenita Caroline, 19 anni. Un episodio che aveva contribuito al rafforzamento della sua fede cristiana.